LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI - SEZIONE PROVINCIALE DI MILANO

News - Le Case Accoglienza Bambini

Bookmark and Share

Sono 1.300 i nuovi casi di tumori pediatrici che si registrano ogni anno in Italia. Di questi, circa 200 arrivano all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, centro altamente specializzato per diagnosi e cure: rappresenta il maggiore polo in Italia di oncologia pediatrica per casistica ed è il secondo centro in Europa dopo l'Istituto Gustave Roussy di Parigi. Quindici bambini italiani su cento che si ammalano di cancro vengono seguiti nell'ospedale milanese; accanto a loro, anche molti bambini (circa il 10% dei piccoli pazienti) che arrivano da Paesi al di fuori dell'Unione europea. L'Istituto, inoltre, è l'unica struttura sanitaria milanese dotata di un reparto e un'équipe multidisciplinare esclusivamente dedicati all'oncologia pediatrica.

Il percorso di cura rappresenta un'esperienza critica sia per i piccoli pazienti sia per i loro famigliari. Attraverso il Servizio Assistenza Bambini la LILT cerca di realizzare quel rapporto ottimale tra équipe terapeutica, bambino e famiglia, che consente di affrontare al meglio il trauma della malattia, impegnandosi con attività e progetti dedicati. Tra questi, riveste una particolare importanza il servizio di accoglienza extra ospedaliero organizzato dalla LILT per aiutare i genitori dei bambini in cura provenienti da tutta Italia, che, oltre al dolore per la malattia dei figli, si trovano spesso ad affrontare problemi legati alla necessità di trasferirsi in un'altra città o regione, primo fra tutti la ricerca di un alloggio, impegno economico non indifferente.

La LILT gestisce 3 Case Alloggio con una capacità complessiva di 14 posti letto. Le case hanno una cucina e un soggiorno comuni, un bagno attrezzato e camere con due posti letto. L'obiettivo è dare ai bambini e ai loro genitori l'atmosfera di un ambiente accogliente, nonché un prezioso momento di condivisione con altre famiglie che stanno vivendo la stessa esperienza. Una famiglia serena è parte integrante della cura: per questo la LILT si impegna a offrire tutta l'assistenza umana e psicologica necessaria per affrontare i delicati momenti della malattia e della terapia. L'assegnazione delle Case avviene tramite una valutazione delle reali necessità del richiedente, da parte di una commissione interna della LILT, sulla base di alcuni indicatori socio-economici e sull'effettiva situazione di cura.

La gestione delle Case Alloggio richiede un'attenta e continua attività di supervisione. Giornalmente un'assistente sociale della LILT si reca presso le strutture per supportare gli ospiti nelle loro esigenze e supervisionare l'organizzazione, che comprende il cambio di biancheria, l'igienizzazione delle camere o l'acquisto di alimenti per la dispensa.

Nel 2015 sono stati ospitati nelle Case Alloggio quasi 200 bambini con le loro mamme per un totale di oltre 2000 pernottamenti.

Per informazioni su come aiutarci 02 49521