Dona ora per Ambulatorio odontoiatria pediatrica

“Mario doveva fare la radioterapia alla bocca. Il dentista è riuscito a fare tutte le sigillature prima di iniziare la terapia. Era tranquillo e ha avuto pazienza quando mio figlio aveva paura. Torneremo quando i globuli bianchi saranno più normali. Non pensavo fosse possibile avere tutto qui!” - Irene, mamma di Mario

"Gli odontoiatri pediatrici devono collaborare e supportare il team oncologico per fornire sia terapie odontoiatriche di base, sia protocolli di prevenzione e trattamenti di emergenza e devono sapersi occupare della salute della bocca e dei denti una volta finite le cure.
Tutto questo, nella nostra esperienza precedente l’avvio dell’ambulatorio di odontoiatria finanziato da LILT, è stato molto difficile da ottenere, spesso per la paura degli odontoiatri di provocare danni ai nostri bambini o per la difficoltà di curare bambini già sofferenti per una patologia grave come il tumore”.  

Filippo Spreafico – Medico oncologo della Struttura Complessa di Pediatria dell’Istituto Tumori di Milano


Un ambulatorio odontoiatrico a misura di bambino. Un progetto unico nel suo genere che Lilt ha scelto di sostenere e che ha sede all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.
L'incidenza delle problematiche orali nei piccoli pazienti varia dal 30 al 100% e capita di frequente che la gravità di queste lesioni possa ritardare anche la terapia. Quando sottoposti a radioterapia cervicale e a chemioterapia presentano, infatti, una cario-ricettività e una suscettibilità alle patologie odontoiatriche ancora più elevata della popolazione normale.
Da qui la necessità di un ambulatorio dedicato in maniera specifica ai bambini che possono iniziare la terapia antitumorale in assenza di patologie odontoiatriche che, soprattutto, in seguito all'immunodepressione, possono aggravarsi. L'odontoiatra deve, quindi, poter intervenire sui piccoli pazienti prima dell'inizio delle cure e monitorarli nei mesi successivi, in modo da non compromettere l'esito delle terapie.

Scegli il tipo di sostegno che vuoi dare a LILT


Importo della donazione


I tuoi dati


I tuoi recapiti

I campi contrassegnati da * sono obbligatori

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DEI DONATORI AI SENSI DELL’ART. 13 DEL REGOLAMENTO (UE) 2016/679 (“GDPR”)



TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sezione Provinciale di Milano (LILT Milano), via Venezian, n.1 – 20133 Milano, tel. 02.49521, e-mail: info@legatumori.mi.it (di seguito “Associazione”).

RESPONSABILE PER LA PROTEZIONE DATI (DPO)

DPO presso Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sezione Provinciale di Milano, via Venezian, n.1 – 20133 Milano, e-mail: dpo@legatumori.mi.it

CATEGORIE DI DATI PERSONALI TRATTATI

Dati comuni, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dati anagrafici e dati di contatto, ragione sociale e partita IVA e dati del referente (in caso di azienda), dati di pagamento.

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO E PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

  1. Donazioni e acquisti: la finalità di trattamento è l’espletamento di tutte le operazioni connesse alla donazione o all’acquisto dei regali solidali/dei prodotti offerti dall’Associazione. La base giuridica del trattamento è l’esecuzione di un contratto di cui Lei è parte. I dati saranno conservati per la durata contrattuale e, dopo la cessazione, per il periodo di prescrizione ordinario pari a 10 anni. Nel caso di contenzioso giudiziale, per tutta la durata dello stesso, fino all’esaurimento dei termini di esperibilità delle azioni di impugnazione.
  2. Registrazione al sito: la finalità del trattamento è consentire la registrazione al sito web di LILT Milano, nel caso in cui sia richiesto. La base giuridica del trattamento è l’esecuzione di un contratto di cui Lei è parte. Il periodo di conservazione dei dati corrisponde a quello del punto 1 di questo paragrafo.
  3. Obblighi di legge: la finalità è del trattamento è di adempiere ad obblighi previsti da regolamenti e dalla normativa nazionale e sovranazionale applicabile. La base giuridica del trattamento è la necessità di assolvere gli obblighi di legge. Il periodo di conservazione dei dati corrisponde a quello del punto 1 di questo paragrafo.
  4. Finalità informative: la finalità del trattamento è l'invio - con modalità automatizzate di contatto (come sms, mms ed e-mail) e tradizionali (come telefonate con operatore e posta tradizionale) - di comunicazioni e di informazioni periodiche sulle attività istituzionali dell’Associazione o campagne di raccolta fondi e sondaggi, in particolare con riferimento ai progetti realizzati con il contributo erogato, nonché per l’invio della newsletter riservata ai sostenitori. La base giuridica del trattamento è il consenso (facoltativo e revocabile in qualsiasi momento). Il periodo di conservazione dei dati anagrafici e dei dati di contatto è fino a revoca del consenso o fine vita del cliente.
  5. Marketing profilato: la finalità del trattamento è l’analisi delle Sue abitudini, interessi, comportamenti e preferenze manifestate partecipando alle iniziative dell’Associazione, al fine di inviarle comunicazioni personalizzate e mirate. La base giuridica del trattamento e il periodo di conservazione dei dati corrispondono a quelli del punto 4 del presente paragrafo.

Decorsi i termini di conservazione sopra indicati, i dati saranno distrutti, cancellati o resi anonimi, compatibilmente con le procedure tecniche di cancellazione e backup.

OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento dei dati evidenziati con un asterisco (*) nel form d’iscrizione è obbligatorio per la conclusione della donazione. Il rifiuto di fornire i suddetti dati non consente, pertanto, di gestire e completare la richiesta di donazione o di acquisto.

DESTINATARI DEI DATI

I dati possono essere trattati da soggetti esterni operanti in qualità di titolari quali, a titolo esemplificativo, autorità ed organi di vigilanza e controllo ed in generale soggetti, pubblici o privati, legittimati a richiedere i dati.
I dati possono altresì essere trattati, per conto dell'Associazione, da soggetti esterni designati come responsabili, a cui sono impartite adeguate istruzioni operative, ivi incluse società che offrono servizi di invio e-mail, società che offrono servizi di manutenzione del sito web, società che offrono supporto nella realizzazione di studi di mercato e società che erogano sistemi di prevenzione delle frodi.

SOGGETTI AUTORIZZATI AL TRATTAMENTO

I dati potranno essere trattati dai dipendenti delle funzioni aziendali e volontari deputati al perseguimento delle finalità sopra indicate, che sono stati espressamente autorizzati al trattamento e che hanno ricevuto adeguate istruzioni operative.

DIRITTI DELL'INTERESSATO - RECLAMO ALL’AUTORITÀ DI CONTROLLO

Contattando LILT Milano via e-mail all’indirizzo privacy@legatumori.mi.it, gli interessati possono chiedere al titolare l’accesso ai dati che li riguardano, la loro cancellazione, la rettifica dei dati inesatti, l’integrazione dei dati incompleti, la limitazione del trattamento nei casi previsti dall’art. 18 GDPR, nonché l’opposizione al trattamento, per motivi connessi alla propria situazione particolare, nelle ipotesi di legittimo interesse del titolare.
Gli interessati, inoltre, nel caso in cui il trattamento sia basato sul consenso o sul contratto e sia effettuato con strumenti automatizzati, hanno il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati, nonché, se tecnicamente fattibile, di trasmetterli ad altro titolare senza impedimenti.
Gli interessati hanno il diritto di revocare il consenso prestato in qualsiasi momento per finalità di marketing e/o di profilazione, nonché di opporsi al trattamento dei dati per finalità di marketing, compresa la profilazione connessa al marketing diretto. Resta ferma la possibilità per l’interessato che preferisca essere contattato per la suddetta finalità esclusivamente tramite modalità tradizionali, di manifestare la sua opposizione solo alla ricezione di comunicazioni attraverso modalità automatizzate.
Gli interessati hanno il diritto di proporre reclamo all'Autorità di controllo competente nello Stato membro in cui risiedono abitualmente o lavorano o dello Stato in cui si è verificata la presunta violazione.

Vantaggi fiscali per i donatori

Dal 3 agosto 2013 la nostra Associazione è iscritta all'elenco degli Enti di ricerca beneficiari delle disposizioni dell'art. 14 del DL 35/05 convertito da L 80/05 (ultimo aggiornamento: DPCM 4/2/2015 pubblicato sulla gazzetta Ufficiale n.79 del 4/4/2015).
Le quote associative NON sono deducibili.

Le erogazioni liberali sono deducibili, purché effettuate con un mezzo tracciabile (bonifico, assegno, tessera Bancomat, carta di credito, bollettino postale, vaglia) dalle PERSONE FISICHE nella misura massima del 10% del reddito imponibile e, comunque, fino a 70.000 € ai sensi dell' art 14 del DL 35/05, convertito da L 80/05; dalle PERSONE GIURIDICHE nella misura massima del 10% del reddito imponibile e, comunque, fino a 70.000 € ai sensi dell' art 14 del DL 35/05, convertito da L 80/05, o, in alternativa, sino al 2% del reddito dichiarato ex art. 100, comma 2 lettera a del D.P.R. 917/86 (TUIR); per le sole donazioni erogate ai fini della ricerca scientifica, senza vincoli assoluti o in percentuale ai sensi dell'articolo 1, comma 353, della legge 23 dicembre 2005, n. 266.

Dal 3 agosto 2013 la nostra Associazione è iscritta all'elenco degli Enti di ricerca beneficiari delle disposizioni dell'art. 14 del DL 35/05 convertito da L 80/05 (ultimo aggiornamento: DPCM 4/2/2015 pubblicato sulla gazzetta Ufficiale n.79 del 4/4/2015).
Le quote associative NON sono deducibili.

Le erogazioni liberali sono deducibili, purché effettuate con un mezzo tracciabile (bonifico, assegno, tessera Bancomat, carta di credito, bollettino postale, vaglia) dalle PERSONE FISICHE nella misura massima del 10% del reddito imponibile e, comunque, fino a 70.000 € ai sensi dell' art 14 del DL 35/05, convertito da L 80/05; dalle PERSONE GIURIDICHE nella misura massima del 10% del reddito imponibile e, comunque, fino a 70.000 € ai sensi dell' art 14 del DL 35/05, convertito da L 80/05, o, in alternativa, sino al 2% del reddito dichiarato ex art. 100, comma 2 lettera a del D.P.R. 917/86 (TUIR); per le sole donazioni erogate ai fini della ricerca scientifica, senza vincoli assoluti o in percentuale ai sensi dell'articolo 1, comma 353, della legge 23 dicembre 2005, n. 266.