blog_post_291

In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, 31 maggio 2020, ampliamo la nostra offerta dei percorsi di disassuefazione dal fumo, adeguandoli alle disposizioni di distanziamento sociale. Nasce da qui la collaborazione con Mindwork, piattaforma che offre counseling psicologico e coaching in videochiamata ad aziende e privati. Si avvale di psicologi altamente qualificati formati da LILT per aiutare concretamente le persone a smettere di fumare tramite un percorso di cinque colloqui.

La possibilità di poter vedere lo psicologo in videochiamata consente spesso di ricevere supporto nel posto dove ci si sente più al sicuro. A maggior ragione in questo momento in cui le norme di distanziamento sociale restano in vigore.


Un progetto speciale, che fa bene due volte

Smettere non è facile. Ecco perché è importante poter contare sull’affiancamento di un esperto, che attraverso un percorso mirato e personalizzato potrà supportare la motivazione a dire addio al fumo.

A partire dal 31 maggio sarà possibile seguire i percorsi di disassuefazione online. Videoconsulenze tenute da psicologi esperti nella gestione delle dipendenze e in particolare nella disassuefazione dal fumo.

Per ogni percorso attivato una parte dei fondi raccolti verrà devoluta a LILT Milano Monza e Brianza, a sostegno delle attività di prevenzione oncologica sul territorio.


Perché smettere di fumare

I benefici derivanti dalla cessazione del fumo sono tanti, sia a livello fisico che psicologico.

A qualsiasi età si riduce il rischio di morte, strettamente correlato al numero di pacchetti di sigarette fumati negli anni. Già dopo un anno il rischio di infarto si riduce del 50% e dopo 2-4 anni scompare quasi del tutto l’aumento di rischio di ictus, migliora la capacità respiratoria e diminuisce il senso di affaticamento, si recuperano anche gusto e olfatto. Smettere ha risvolti positivi sullo stato di salute generale.

Si guadagna a livello quantitativo ma anche qualitativo, con un aumento dell’aspettativa di vita accompagnato dalla prospettiva di una vita più sana e soddisfacente.

Migliora anche l’aspetto fisico: la pelle appare più sana e tonica, i denti più bianchi, l’alito non è più sgradevole e la voce torna morbida e naturale. Si sta meglio con sé stessi e con gli altri, migliora la qualità della vita.

Smettere aiuta anche chi non fuma, come i propri familiari. L’esposizione al fumo passivo aumenta il rischio di sviluppare neoplasie e malattie respiratorie e cardiovascolari. Spesso l’abitudine al fumo è causa di tensioni, ecco che mettendo da parte il tabacco migliorano anche i rapporti coi propri cari.


Cinque consigli per un buon inizio

  • Non pensare a ciò che perderai smettendo di fumare, tieni a mente l’obiettivo e i vantaggi che otterrai dalla cessazione, ricordando sempre che è un passo importante per te stesso e per chi ti è vicino.
  • Migliora il tuo stile di vita: inserisci nella dieta molta frutta e verdura, evitando i cibi grassi e gli spuntini fuori pasto, ricordati di bere molta acqua e fai attività fisica costante, basta anche una semplice passeggiata.
  • Può aiutare scegliere una data precisa in cui smettere. Comunicala a parenti e amici che possono esserti di supporto.
  • Ripulisci l’ambiente circostante, butta tutte le sigarette ed elimina posacenere e accendini. Meglio non avere tentazioni in casa.
  • Se ti viene voglia di fumare prova a mettere in atto dei comportamenti alternativi che ti possano distrarre e far passare il momento critico (che non dura mai più di 2-3 minuti). Puoi bere lentamente un bicchiere di acqua o un succo di frutta oppure iniziare un’attività che ti piace e ti gratifica.


Ricordati che non sei solo, per smettere ci vuole una forte motivazione ma anche il giusto sostegno, scegli i nostri percorsi con i migliori esperti.

 Smetti adesso 



Maggio 2020