blog_post_263

Il fumo di sigaretta è il più rilevante fattore di rischio per quanto riguarda i tumori e molte altre patologie, come le infezioni respiratorie. Come dimostrato da studi scientifici condotti recentemente in Cina e come riporta l’Istituto Superiore di Sanità nel suo comunicato stampa i fumatori risultano più a rischio in caso di infezione da COVID-19.

È stata stimata per loro una probabilità di almeno 3 volte superiore a quella dei non fumatori di sviluppare una polmonite severa ma non solo, il rischio di aver bisogno della terapia intensiva e della ventilazione meccanica è doppio rispetto a chi non ha mai fumato.

Il fumo di tabacco causa nel mondo più di 8 milioni di morti l’anno, fa più vittime di AIDS, malaria e tubercolosi combinate insieme. È il più rilevante fattore di rischio per il tumore del polmone: ad esso è attribuibile l’85-90% di tutti i tumori polmonari.

In Italia ci sono 11,6 milioni di fumatori, dei quali circa 7 milioni uomini e 4,5 milioni donne. Rappresentano il 22% della popolazione con età superiore ai 15 anni. È un problema che riguarda anche i giovanissimi, si inizia presto, tra i 10 e i 13 anni. Nel nostro Paese 1 giovane su 5 lo fa abitualmente, sono soprattutto le ragazze ad essere fumatrici abituali.


Smettere di fumare

Sono tanti i benefici che si possono ottenere scegliendo di smettere, alcuni sono già visibili nei primi 20 minuti o nelle prime settimane:

  • 20 minuti: battito cardiaco e pressione arteriosa migliorano
  • 12 ore: il livello di monossido di carbonio nel sangue si normalizza.
  • 2-12 settimane: migliorano circolazione sanguigna e funzionalità polmonare
  • 1 anno: il rischio di sviluppare problemi cardiaci è pari alla metà del rischio di un fumatore
  • 10 anni: diminuisce sensibilmente la probabilità di sviluppare un tumore ai polmoni, cavo orale, esofago, vescica e cervice.
  • 15 anni: il rischio di sviluppare problemi cardiaci è equivalente a quello di chi non ha mai fumato.


Smettere di consumare tabacco sotto ogni sua forma risulta oggi ancora più importante, smetti adesso, fallo per la tua salute.

Noi possiamo aiutarti attraverso i nostri percorsi a distanza, scrivici: prevenzione@legatumori.mi.it

Ti ricontatteremo per una consulenza via web.


Marzo 2020