Urologia

Urologia

Il tumore alla prostata è il più diagnosticato fra gli uomini più maturi, a partire dai 50 anni.

I numeri del tumore alla prostata in Italia

Secondo i dati* i casi sono in crescita, nel 2019 sono state 37000 le diagnosi. Un risultato che potrebbe scoraggiare ma che, in parte risulta dovuto all’aumento delle diagnosi: la cultura della prevenzione, prerogativa finora femminile, si sta infatti diffondendo sempre di più anche tra gli uomini.

Dato decisamente positivo così come quello della sopravvivenza che, a 5 anni dalla diagnosi di un tumore alla prostata, arriva oggi al 92%.
Fra i giovani, dai 20 ai 40 anni circa, è il tumore del testicolo ad essere il più diagnosticato, con 2.200 casi l’anno, in diminuzione rispetto agli anni passati. È una malattia che, se diagnosticata in fase iniziale, ha una percentuale di guarigione quasi del 100%.

*Fonte: Rapporto Aiom/Airtum “I numeri del cancro in Italia 2019”

I fattori di rischio

Non sono ancora chiare le cause di questa malattia ma sono stati individuati dei fattori di rischio che possono aumentare la probabilità di svilupparla:

  • familiarità
  • avanzare dell’età
  • sedentarietà
  • fumo
  • alcol
  • dieta povera di frutta e verdura e ricca di grassi

Quando fare i controlli

Salvo diversa necessità e indicazione medica, a partire dai 50 anni (o dai 40 se esiste una storia familiare) è consigliabile effettuare una visita urologica con esplorazione digito-rettale (DRE): l’esame è breve (dura pochi secondi). Lo specialista può richiedere anche altri esami diagnostici oltre al prelievo di sangue per valutare il dosaggio PSA (Antigene Prostatico Specifico). Il PSA è una proteina prodotta dalla ghiandola prostatica, ma da sola non basta per fare una diagnosi di tumore prostatico poiché il suo valore risente di molte variabili (grandezza della prostata, infiammazioni, dieta, rapporti avuti in concomitanza del prelievo).

Prenota ora

Prenota ora

Non rimandare le tue visite ed esami. La prevenzione ti salva la vita.

Autopalpazione dei testicoli

Per il tumore del testicolo l’autoesame rappresenta una delle armi a disposizione per la prevenzione. Andrebbe eseguito regolarmente, una volta al mese.

È una pratica che andrebbe imparata da giovani: permette di imparare a conoscere il proprio corpo così da agire tempestivamente in caso di cambiamenti sospetti.

Ti puoi rivolgere a noi per:

Visite TARIFFA
RISERVATA
AI SOCI
TARIFFA
NON SOCI
(DAL 1/5/2021)
Visita urologica 45 € 60 € Prenota ora
Prenota ora
Visita urologica con ecografia transrettale 105 € 120 € Prenota ora
Prenota ora
Visita urologica con ecografia apparato urinario 105 € 120 € Prenota ora
Prenota ora
Esami TARIFFA
RISERVATA
AI SOCI
TARIFFA
NON SOCI
(DAL 1/5/2021)
Ecografia transrettale 60 € 80 € Prenota ora
Prenota ora
Ecografia testicoli e scroto 60 € 80 € Prenota ora
Prenota ora
Ecografia apparato urinario 60 € 80 € Prenota ora
Prenota ora