I controlli ginecologici: ad ogni età il suo esame

I controlli ginecologici: ad ogni età il suo esame

Gennaio è da sempre il mese che dà il via alla messa in opera dei buoni propositi. Quest’anno, facciamo in modo che rientrino anche i controlli preventivi per la salute femminile, come le visite e gli esami dalla ginecologa. Da che età si inizia? Ecco i nostri consigli con un pratico calendario dei controlli ginecologici.

La parola all’esperto

«Ad oggi le armi più efficaci contro il tumore sono ancora la prevenzione primaria e secondaria e la diagnosi precoce», sottolinea Bernardina Stefanon, ginecologa, che oggi esercita la sua professione presso gli Spazi LILT. «È il momento, dunque, di riprendere le sane abitudini, per chi le aveva tralasciate nel corso della pandemia. E senza timori a varcare la soglia di un ospedale, oppure di un ambulatorio, perché le strutture sanitarie sono sicure». Per facilitare la vita, abbiamo messo a punto un mini-calendario suddiviso per fasce d’età, coi controlli più importanti.  Si tratta di una serie di controlli che valgono per tutte. Ma attenzione: in caso di familiarità per malattie oncologiche, è bene parlarne col proprio medico di riferimento per impostare eventualmente una diversa cadenza di controlli, con esami diversi. Ed è indispensabile non perdere tempo ma contattare il medico in caso di disturbi inaspettati, che non si sono mai manifestati prima d’ora e che non si risolvono con i farmaci abituali.

Il calendario dei controlli ginecologici

12-25 anni  

Tra i 12 e i 14 anni di età vaccinazione anti-HPV, sigla di Papilloma Virus Umano.
Prima visita ginecologica entro sei mesi dal primo rapporto sessuale, oppure in caso di disturbi.
Ecografia pelvica o vaginale se le mestruazioni sono abbondanti, oppure se ci sono dolori durante i rapporti.
Pap test a 25 anni, oppure a distanza di due anni dal primo rapporto sessuale, da ripetere ogni tre anni fino ai 30 anni.
Test della clamidia una volta entro i 25 anni, e in assoluto a distanza di 2-3 settimane da un rapporto non protetto, perché si tratta malattia sessualmente trasmessa asintomatica che può dare infertilità.

25-45 anni

Pap test ogni tre anni fino ai 30 anni e quindi Hpv Dna test ogni cinque anni oppure continuare con il Pap test
Visita annuale ginecologica con ecografia transvaginale

45-55 anni

Visita annuale ginecologica con ecografia
Pap test ogni tre anni oppure Hpv Dna test ogni cinque anni

Over 55  

Visita annuale ginecologica con ecografia transvaginale
Pap test ogni tre anni oppure Hpv Dna test ogni 5 anni fino ai 69 anni


Altre Salute e Benessere